Momento di preghiera in vista della Pasqua, lunedì 15 aprile presso la cappella della nostra sede in via Dante Alighieri, per gli alunni della scuola secondari di I grado. A presiedere l’incontro, che conclude il percorso quaresimale, è stato come ogni anno il vescovo di Crema, mons. Daniele Gianotti.
Riflettendo su brani del Vangelo della passione letti in questa occasione, mons. Gianotti ha voluto in particolar modo richiamare l’attenzione dei ragazzi e dei loro insegnanti sull’importanza della croce.
“Gesù respinge la tentazione di scendere e di salvare se stesso, senza Dio e senza i fratelli. Non ci si salva da soli, ma insieme, nella solidarietà che ci unisce gli uni agli altri”.
L’augurio del vescovo è stato infine che la Pasqua “ci aiuti a scoprire che Gesù ci salva come figlio e come fratello”.

Il momento di preghiera per gli studenti del Liceo Scientifico, sempre guidato da mons. Gianotti, è stato mercoledì 17 aprile nella sala rossa del palazzo vescovile di Crema.
Il testo di una canzone sanremese sulla figura di Gesù, il valore della “corporeità” nelle relazioni interpersonali e nei social media, il tema dell’integrazione, dell’accoglienza dei migranti e della diversità sono stati alcuni degli spunti di riflessione proposti durante questo incontro in preparazione alla Pasqua.
Mons. Gianotti davanti ai dubbi esistenziali dei ragazzi ha indicato una via che ciascuno può percorrere per trovare delle risposte: “la condivisione e l’accoglienza dell’altro, valori da recuperare nei rapporti umani, spesso snaturati anche da un uso eccessivo degli strumenti digitali nella comunicazione quotidiana”.
Nella preghiera finale il vescovo ha scelto la recente esortazione sinodale “Christus vivit” di Papa Francesco, salutando i nostri ragazzi con un messaggio di speranza e di apertura al mondo.