Si è appena conclusa la sesta edizione di “Libriamoci, giornate di lettura nelle scuole”, che quest’anno ha accolto al suo interno una data particolare, filo conduttore dell’intera settimana dall’11 al 16 novembre.

Il 13 novembre viene infatti celebrata la giornata mondiale della gentilezza, e proprio questo tema ha accompagnato le iniziative di lettura ad alta voce, dedicate a chi ama leggere, a chi vuole cimentarsi con l’interpretazione a voce alta dei propri libri preferiti, e a chi ancora non ha scoperto il potere coinvolgente della lettura.

Una sorpresa ha accolto gli studenti della nostra SS1G Dante Alighieri subito il primo giorno, che hanno trovato le porte delle aule delle rispettive classi completamente rinnovate! I docenti infatti hanno lavorato nelle settimane precedenti per realizzare dei rivestimenti a tema “kindness”. E armati di taglierini, colla, metro e cartoncini colorati, dopo aver studiato un progetto ad hoc per ogni singola classe, hanno materialmente realizzato le decorazioni.

Tutta la settimana è stata scandita secondo un calendario di letture mirate, che ha previsto Wonder per le classi prime e L’ultimo elfo per le seconde e le terze.

Il 13 novembre, per celebrare la giornata mondiale della gentilezza, l’intera SS1G si è riunita in aula video, per altre sorprese e iniziative. Dopo una presentazione del tema, ad ogni alunno è stata consegnata una spilla colorata da appuntare sulla maglia, con il motto #ioscelgolagentilezza, unitamente ad un post-it su cui i ragazzi hanno scritto quello che avrebbero potuto offrire per essere gentili: un abbraccio, un incoraggiamento, una parola di conforto. Al piano superiore li aspettava la porta della sala insegnanti su cui campeggiava la scritta “Take what you need”, trasformata per l’occasione in una grande parete dove attaccare i post-it di diverse forme e colori, da cui attingere in caso di bisogno nelle settimane successive.

Giunti nelle rispettive classi, i singoli alunni hanno estratto a turno il nome di un compagno, a cui fare da angelo custode per i giorni seguenti, in forma assolutamente anonima, facendosi scoprire solo a fine settimana.

A conclusione della settimana, i ragazzi hanno provato ad indovinare il loro angelo custode, ripensando a chi fosse stato particolarmente gentile nei loro confronti. All’angelo custode in carica, ogni alunno ha donato un braccialetto riportante la scritta thanks, come ringraziamento per le attenzioni ricevute.

Una volta concluse le letture, non sono mancati momenti di approfondimento e riflessione in classe.