Tanti applausi per i bambini delle nostre scuole dell’Infanzia di Ancelle della Carità e Canossa che giovedì 25 e venerdì 26 maggio hanno calcato il palco per l’annuale saggio di fine anno. Emozionantissimi, hanno cantato e ballato davanti ai genitori e i parenti accorsi numerosi nel cortile della scuola di via Bottesini.

Tema del saggio i quattro elementi – terra, aria, acqua e fuoco – che sono stati il fulcro del progetto “Destinazione Terra” che ha accompagnato i bambini durante l’anno scolastico che sta volgendo al termine.

Attraverso “Destinazione Terra” i bambini hanno conosciuto Lampadina un extraterrestre venuto da molto lontano, davvero curioso di conoscere il funzionamento del nostro pianeta. E per rispondere alle domande poste dall’alieno, curioso di sapere come funziona la vita sulla terra, i nostri bambini hanno raccolto durante questi mesi tantissime informazioni sui quattro elementi. La finalità principale è stata quella di avvicinare i nostri piccoli alla natura, ai suoi ritmi, ai suoi tempi, alle sue manifestazioni, per provare a consegnare loro un ambiente da esplorare, rispettare e amare.

Al termine del saggio non è mancato l’emozionantissimo saluto ai remigini con la consegna del tocco e del diploma. Sorrisi, abbracci e anche tante lacrime per i bambini e le loro maestre che in questi anni li hanno visti crescere e li hanno preparati al meglio per la scuola Primaria.

Ecco il testo letto dalla maestra Anna Geroldi, dirigente scolastico della nostra Infanzia a nome di tutte le maestre:

Cari Remigini, sono passati tre anni, per alcuni di voi anche quattro, da quando avete iniziato questo percorso alla scuola dell’Infanzia. Un periodo intenso, ricco di emozioni e di soddisfazioni. Abbiamo imparato a conoscerci, a guardare i vostri visi e i vostri occhietti in cerca di consensi, a esservi vicini nel momento del bisogno. Vi siete impegnati tanto, avete scoperto la fatica di rispettare le regole, avete affrontato con tanta curiosità ed entusiasmo  nuove prove, avete giocato, vi siete divertiti, avete pianto, ci siamo coccolati tanto e ci siamo scambiati abbracci sinceri. Avete preso parte nel nostro cuore, ci siamo aiutati a vicenda nei momenti difficili e siamo stati vicini nei momenti gioiosi. Vi abbiamo visto cambiare, trasformare; piccoli siete diventati grandi e oggi qui remigini. Ora è tempo di volare verso la scuola Primaria. A settembre inizia, infatti, per voi una nuova esperienza. Vi presentate allegri, sicuri di voi, preparati. Non abbiate paura del nuovo! È il nuovo che vi fa crescere! Guardate avanti con fiducia, speranza e voglia di fare. Ogni tanto voltatevi pure indietro, salutate il passato, ma poi proseguite per il vostro futuro. È difficile per noi adesso lasciarvi andare, ma un altro viaggio vi aspetta. Per questo non ci resta che abbracciarvi forte e salutarvi con tanto amore.

Le vostre maestre