Anche quest’anno le classi quinta Ancelle/Canossa hanno vissuto quattro giornate formative sulla neve. Ve le raccontiamo proponendovi un testo prodotto da una delle partecipanti all’esperienza e alcune foto scattate:

“Quest’ anno con la mia classe sono tornata a Campestrin per una gita scolastica di formazione. Un’ esperienza favolosa in un luogo indimenticabile. L’ avventura comincia il mattino con la colazione: il sogno di tutti i bimbi…crèpes con la marmellata, torte di tutti i tipi, omelettes , biscotti, prosciutti, panini, acqua fresca… finito di gustare la colazione si parte per le gite organizzate.
Due in particolare mi sono piaciute e voglio raccontarle: la passeggiata nel bosco a Paneveggio che è stata lunga ma divertente perché dovevamo riconoscere le impronte degli animali e ho scoperto che una formica regina può vivere 20 anni!  Siamo arrivati ad una malga (o stalla) dove d’estate pascolano le mucche… una vista fantastica si è aperta davanti a noi delle Dolomiti… Tornando abbiamo dovuto attraversare un ruscello saltando di roccia in roccia, che divertimento! Per andare a salutare i cervi abbiamo attraversato una lastra di ghiaccio e un ponte “traballante”!!! Una volta giunti all’hotel abbiamo fatto le doccie e, dopo cena, il “Manziana’s got talent”.
L’ultimo giorno siamo andati al passo San pellegrino e abbiamo fatto ore e ore di slittate! Per scaldarci abbiamo bevuto una cioccolata buonissima in un rifugio tutto di legno… e dopo ancora slittate! La giornata sulla neve è terminata costruendo un igloo e un pupazzo di neve. Un pomeriggio siamo andati a Moena centro a prendere i souvenir e le maestre ci hanno portato in bellissimi negozi in legno. L’ultima sera abbiamo giocato, cantato, ballato e riso per chiudere in bellezza! “